7 BUONE ABITUDINI PER SVILUPPARE LA RESILIENZA

                                                                  www.coachingaziendale.info

Cos’è la Resilienza? E cosa hanno in comune le persone Resilienti?

Il successo è raramente una strada diritta; si tratta quasi sempre di affrontare molte deviazioni e passare per vicoli ciechi. Ci vuole tenacia e determinazione per andare avanti, ma quelli che lo fanno alla fine raggiungono la loro destinazione.
Forse avrai già sentito l’esempio che cita Thomas Edison che dovette passare attraverso più di 1.000 tentativi prima di realizzare la lampadina ad incandescenza, ma continuò nonostante fosse ridicolizzato dai media e coloro che lo circondavano. E come Edison, la storia è fatta di molti altri esempi che raccontano di persone capaci  di risollevarsi e reagire di fronte a sconfitte o fallimenti. Ecco, in pratica la resilienza è la capacità di “risollevarsi” velocemente di fronte alle avversità della vita. Immagino che tu sia in grado di comprendere bene quanto importante sia possedere e allenare questa capacità.

Ma cos’è che fanno di diverso le persone resilienti? Quali abitudini hanno sviluppato?

Nella mia esperienza di Coach, ho avuto modo di lavorare spesso su questo aspetto, sia con individui ma anche con gruppi e organizzazioni. Già: la resilienza è una qualità che distingue anche le organizzazioni. E immagino che, riflettendoci, la lista di aziende che abbiano mostrato la loro resilienza nelle avversità offerte dal mercato e dalla crisi più recente, possa essere lunga. E attraverso il mio “osservatorio” voglio condividere quali aspetti accomunano le persone (o aziende) resilienti:

1) Hanno una consapevolezza ed una conoscenza di sé molto sviluppata

Le persone che posseggono una profonda conoscenza dei propri punti di forza, delle proprie aree di miglioramento, dei VALORI GUIDA che li conducono, e attraverso cui fanno le loro Scelte, sono quelle che reagiscono più velocemente alle avversità. Infatti nelle avversità, il dubbio, la paura e di conseguenza lo scoramento, sono sabotaggi potenti che inducono a mollare o a “non decidere”, lasciando praticamente la “macchina in folle”….   Coloro che hanno una profonda consapevolezza traggono forza dai loro Valori ed anche dalla consapevolezza del loro Valore.

2) Hanno la capacità di ottenere il massimo anche dall’insuccesso

Le persone (o aziende) resilienti, hanno sviluppato l’arte strategica “dell’imparare dall’esperienza”, in modo costruttivo, come in un processo continuo. In pratica massimizzano ogni esperienza, in particolare quelle negative, per trarne un “vantaggio competitivo”. In pratica essi non vedono l’insuccesso come un fallimento, ma comprendono che ogni insuccesso è un fase di passaggio necessaria in un percorso evolutivo e di crescita.

Prima di proseguire, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

3) Posseggono una Vision

Le persone resilienti hanno già compreso che senza una visione di lungo termine ben definita, chiara e motivante, è difficile affrontare le sfide del quotidiano. Senza una Visione di lungo periodo, le avversità del quotidiano rischiano di assumere una rilevanza “distorta” ed esagerata. Hanno inoltre compreso che ogni obiettivo o Vision che “valga davvero la pena di essere raggiunta”, necessariamente passerà attraverso difficoltà ed ostacoli, per superare i quali, saranno necessari Tenacia, Tempo, Fatica e Perseveranza. In breve, il loro forte senso del futuro li motiva ad agire anche quando non vedono benefici immediati.

4) Hanno uno Scopo profondo per ciò che fanno

Sono dotati di una motivazione interiore ed intrinseca. Questa motivazione è data loro da un senso di scopo che realizza le loro qualità ed in piena sintonia con i loro valori. Che si tratti di una convinzione profonda nella correttezza delle loro scelte, della loro visione, o in un vantaggio “più alto”, nella pratica è ciò che li aiuta a perseverare.

5) Non si lasciano frenare dalla mancanza di conoscenza

In molti credono che, “non saper fare qualcosa” e “non essere in grado di farla” sia la stessa cosa. Le persone resilienti non permettono che il “non saper fare qualcosa” freni il loro percorso. Cercano, chiedono aiuto, si formano, insomma sono convinti che troveranno un modo. Sono certi della loro capacità di trovare “soluzioni”.

6) Sono molto selettivi nella scelta dei loro “ispiratori”

Le persone resilienti hanno la consapevolezza che avere persone che li “ispirino” è un elemento importante per la loro resilienza. Ma sono altrettanto consapevoli che è necessario essere selettivi nella marea di “guru” presenti nel mondo. Scelgono persone che sono in grado di conoscere, che stimano, ed in cui riconoscono la capacità di essere d’esempio. E da loro assorbono, si fanno aiutare a spingersi oltre i normali momenti di “blocco”.

7) Sanno cosa li “ricarica” e gli dà “energia”

Le persone resilienti non sono meno sensibili degli altri alle avversità, allo stress, alle pressioni o agli stati emotivi demotivanti. Hanno semplicemente scoperto su quali leve possono agire per ottenere energia, e conoscono quali attività li ricarica. Che possa essere la meditazione, la partecipazione ad eventi/spettacoli, corsi di formazione, o esercizio fisico, sono consapevoli dove è possibile trarre energia. La cura della loro crescita personale è per loro una filosofia di vita, non un momento di passaggio di un periodo.

E tu quali attività usi per ritrovare energia e ricaricarti?

Spero ti sia piaciuto questo articolo. Se così fosse segnalamelo nei commenti e/o aiutami a condividerlo.

Non perderti i prossimi articoli, ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

Facebook Comments
Sergio Amatulli
Seguimi

Sergio Amatulli

Sergio Amatulli at Human Performance Italia
Sergio Amatulli è il fondatore della Human Performance, un esperto Executive e Team Coach, Docente in ambito Soft Skills, si occupa di sviluppo di progetti di cambiamento e sviluppo organizzativo in azienda. Opera in tutto il Nord Italia, ed è un appassionato studioso di Leadership e Intelligenza Emotiva.
Svolge spesso interventi come Temporary Manager nel ruolo di Direttore Organizzazione e Formazione, presso piccole e medie imprese.
Sergio Amatulli
Seguimi

4 thoughts on “7 BUONE ABITUDINI PER SVILUPPARE LA RESILIENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *