IL COACHING #4: I BENEFICI IN AZIENDA

benefici
coachingaziendale.info

Nei precedenti articoli abbiamo introdotto lo scopo del Coaching e il modo in cui una sessione di Coaching cerca di raggiungere gli obiettivi prefissati. In questo ultimo articolo cercheremo di capire quali sono gli effettivi benefici che il Coaching porta in azienda, ovvero come nella pratica questa disciplina può cambiare il modo di operare di una società e renderla decisamente più capace di restare al passo coi tempi del mondo del business, sempre più caotico ed in movimento.

Ecco a tal proposito che questa riflessione può esserci molto utile:

“Nelle menti dei massimi dirigenti di un’azienda possono albergare anche le idee più illuminate e i dipendenti non attendono altro che di vederle messe in pratica. Poi, invece, i manager continuano a operare nel modo di sempre, senza lontanamente capire che ciò di cui sono responsabili va ben oltre un semplice attivo di bilancio.” (Deborah Holmes, Ernst & Young)

Siete d’accordo? Vi è mai capitato di ascoltare molte belle parole e idee innovative, ma di vedere sempre le stesse pratiche obsolete in ufficio? Molto probabilmente sì e per quanto cambiare sia sempre difficile, specialmente quando gli attori coinvolti fanno parte di un’organizzazione importante e complessa, il Coaching può essere usato come mezzo di cambiamento culturale, i cui benefici superano i preconcetti limitanti.

Quali sono le limitazioni più frequenti? Possiamo dividerle in due categorie:

  1. Le barriere esterne, che trovano perfetta esemplificazione nella frase “La nostra cultura aziendale è contraria a un approccio di questo tipo”. Dietro a questa barriera si nascondono moltissime paure e dubbi che nascono dal rifiuto naturale dell’uomo verso qualsiasi forma di cambiamento: i dirigenti che dovrebbero proporre il nuovo stile di management ispirato al Coaching hanno paura di perdere autorità, di non essere in grado di gestire la transizione, di non avere sufficiente tempo.
  2. Le barriere interne, sono ancora più sottili e pericolose perché, a differenza di quelle esterne, non nascono da limiti aziendali, ma da debolezze personali, come la paura di fallire o la presunzione di essere già bravissimi a gestire il proprio team.

Per riuscire a superare questi limiti è fondamentale avere ben chiaro quali sono i benefici che il Coaching può offrire all’azienda e al suo capitale umano, benefici a lungo termine che nel tempo diventano parte integrante della cultura aziendale.

benefici
coachingaziendale.info

Vediamoli uno ad uno:

  1. Migliore perfomance e produttività: questo è lo scopo principale di ogni team ed il Coaching riesce a liberare tutto il potenziale latente all’interno di un’organizzazione, raggiungendo così livelli di motivazione e di performance elevatissimi.
  2. Sviluppo del personale: il manager-coach attribuisce fondamentale importanza ai membri dell’organizzazione e si preoccupa della loro crescita professionale, ben sapendo che se qualcuno viene lasciato indietro sarà l’intero gruppo a soffrirne.
  3. Migliore apprendimento: tra i tanti benefici del Coaching vi è un apprendimento rapido, senza perdite di tempo, grazie a momenti di “divertimento” che facilitano la memorizzazione di ciò che si apprende.
  4. Migliori rapporti interpersonali: le domande efficaci su cui si basa il Coaching attribuiscono valore alla persona a cui vengono poste, poiché danno spazio alla sua opinione.
  5. Più tempo per il manager: se un manager adotta uno stile ispirato al Coaching, lasciando quindi più spazio e responsabilità ai suoi collaboratori, potrà avere più tempo per dedicarsi alle proprie mansioni, senza doversi preoccupare di effettuare una supervisione continua.
  6. Più idee creative: in un ambiente in cui i collaboratori si sentono liberi di esprimere le loro idee senza paura di essere derisi o sgridati l’innovazione e la creatività trovano libero sfogo.
  7. Maggiore flessibilità ed adattabilità al cambiamento: in un mondo in transizione come il nostro, sopravvivrà chi saprà meglio adattarsi e lo spirito del Coaching è proprio basato sul cambiamento e sulla flessibilità.
  8. Più motivazione: il metodo del bastone e della carota è ormai superato. Con il Coaching vengono messe in risalto le motivazioni più profonde degli individui che li spingono a dare il loro massimo.
  9. Migliore qualità della vita: non è un’affermazione esagerata, ma assolutamente logica. Quando le persone sono motivate, coinvolte e orientate al successo, tutto il clima aziendale ne beneficia e tale atmosfera positiva si riflette poi sulla vita di ogni membro.

Insomma, questa lista di benefici non sono solo belle parole e promesse vane, sono veri obiettivi che il Coaching si pone e raggiunge, preparando in questo modo i team di un’azienda ad affrontare il cambiamento e la frenesia del moderno mondo del business. In poche parole si può dire che:

“Il coaching è un modo più gradevole per fare affari migliori.”

Se vi è venuta voglia di approcciarvi a questo mondo potete visitare il nostro sito, dove potete trovare tutta la nostra offerta formativa, sia per team che per singoli manager.

Se siete ancora più curiosi, inoltre, potete contattarci compilando questo form. E nel frattempo potete iscrivervi alla nostra newsletter per non perdervi le prossima novità!

Ilaria Migliorato

SULL’AUTORE: Sono una studentessa al terzo anno di Economia & Management presso l’Università di Padova. Sto svolgendo presso Human Performance Italia un tirocinio di tre mesi come Training & Marketing Intern. Durante questi mesi avrò modo di scoprire l’affascinante mondo del coaching aziendale, un’area che ho avuto modo di approfondire nel corso dei miei studi all’estero, scoprendo così il mio interesse e la mia passione. Mi verranno assegnati progetti specifici di gestione dei social media, del blog e di organizzazione di eventi. Mi aspettano quindi tre mesi di divertimento e di sfide che non vedo l’ora di affrontare!

 

Facebook Comments
Sergio Amatulli
Seguimi

Sergio Amatulli

Sergio Amatulli at Human Performance Italia
Sergio Amatulli è il fondatore della Human Performance, un esperto Executive e Team Coach, Docente in ambito Soft Skills, si occupa di sviluppo di progetti di cambiamento e sviluppo organizzativo in azienda. Opera in tutto il Nord Italia, ed è un appassionato studioso di Leadership e Intelligenza Emotiva.
Svolge spesso interventi come Temporary Manager nel ruolo di Direttore Organizzazione e Formazione, presso piccole e medie imprese.
Sergio Amatulli
Seguimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *