LA TRASPARENZA NELLA LEADERSHIP

leadership
La trasparenza nella leadership

Una chiave di lettura del rapporto fra collaboratori e capi

Che gli italiani si lamentino molto dei loro capi è ormai chiaro a tutti, ma il motivo per cui ciò accada non è altrettanto trasparente. E’ colpa degli italiani fannulloni? O è colpa dello stile di leadership dei loro capi? Purtroppo, come sappiamo, nulla è o bianco o nero, e purtroppo (o per fortuna) ci sono un’infinità di modi per interpretare questa situazione.

A far luce sull’argomento ci ha pensato un’interessante studio di Kelly Services, ripreso ed analizzato dal blog “Spirito Leader” del Politecnico di Milano.

A quanto pare il problema principale sta nella discrepanza fra realtà e aspettative: quanto più ciò che i lavoratori si aspettano dal loro capo è distante da ciò che effettivamente ricevono, tanto più sarà alta la loro insoddisfazione e, di conseguenza, il numero delle loro lamentele. Ovviamente aggiungerei che il discorso vale anche al contrario: più le aspettative che i capi hanno dei loro dipendenti vengono deluse, più il rapporto si inacidisce e si offusca.

Se ci pensate, questa spiegazione è tutt’altro che insensata: quante volte vi siete svegliati la mattina carichi di energia e aspettative, e siete andati a letto la sera stanchi e insoddisfatti della vostra giornata lavorativa?  Probabilmente vi aspettavate un ringraziamento e avete ricevuto un rimprovero, vi aspettavate di essere coinvolti in una decisione importante e siete stati messi da parte, vi aspettavate collaborazione e avete trovato solo ostilità. Potrei continuare con questi esempi ancora e ancora, e voi continuereste a leggere e annuire con un sorriso rassegnato sul viso.

Ora che avete capito dove sta il problema, è arrivato il momento di pensare a una soluzione.

La chiave del successo: condivisione dello stile di leadership. Per allineare le aspettative di tutti i membri di un’organizzazione è estremamente importante basare i rapporti su uno stile condiviso e accettato da tutti. E quale modo migliore per farlo se non con un atteggiamento trasparente e aperto?

Che voi siate un boss o un collaboratore, una soluzione potrebbe essere quella di mettere tutte le carte in tavola ed essere chiari su ciò che volete e su ciò che vi aspettate. In questo modo allineare le aspettative e il piano d’azione potrebbe risultare più facile e si eviterebbero spiacevoli incomprensioni. Ovviamente è importante mantenere questo atteggiamento durante tutto il corso del rapporto: ogni qualvolta si presenti una situazione spiacevole con un vostro collaboratore o con il vostro capo potreste provare a parlarne con il diretto interessato, non con l’intenzione di accusarlo, ma piuttosto nel tentativo di trovare insieme un modo per risolvere la tensione creatasi. Mantenere questo atteggiamento positivo di collaborazione e trasparenza potrebbe essere estremamente benefico sia per il vostro stato d’animo, sia per l’efficienza dell’organizzazione in cui lavorate. In questo modo infatti sarebbe possibile definire delle linee di comportamento comuni, una sorte di “codice d’onore” su cui tutti i membri dell’organizzazione possono contare e grazie al quale il lavoro risulterebbe molto più fluido e piacevole.

Insomma, sappiamo che la voglia di lavorare e la competenza dei collaboratori è importante, così come lo è lo stile di leadership di un capo. Ma ciò che realmente conta per raggiungere un solido successo (professionale ma anche personale) è la condivisione di certi valori, come appunto la trasparenza. Promuovendo fra i vostri colleghi un’attitudine di apertura al confronto potreste riuscire ad allineare la realtà aziendale alle aspettative dei suoi membri, senza guerre e feriti, ma solo con dialogo e cooperazione. Non lo trovate liberatorio?

Se  l’argomento vi interessa potete andare a leggere anche questo nostro articolo sull’importanza della comunicazione per una leadership efficace.

Se vi è piaciuto l’articolo e ritenete possa essere utile anche ai vostri colleghi e amici, condividetelo! E se non volete perdere le prossime news iscrivetevi alla newsletter, prometto che non saremo mai noiosi!

Ilaria Migliorato

SULL’AUTORE: Sono una studentessa al terzo anno di Economia & Management presso l’Università di Padova. Sto svolgendo presso Human Performance Italia un tirocinio di tre mesi come Training & Marketing Intern. Durante questi mesi avrò modo di scoprire l’affascinante mondo del coaching aziendale, un’area che ho avuto modo di approfondire nel corso dei miei studi all’estero, scoprendo così il mio interesse e la mia passione. Mi verranno assegnati progetti specifici di gestione dei social media, del blog e di organizzazione di eventi. Mi aspettano quindi tre mesi di divertimento e di sfide che non vedo l’ora di affrontare!

Facebook Comments
Sergio Amatulli
Seguimi

Sergio Amatulli

Sergio Amatulli at Human Performance Italia
Sergio Amatulli è il fondatore della Human Performance, un esperto Executive e Team Coach, Docente in ambito Soft Skills, si occupa di sviluppo di progetti di cambiamento e sviluppo organizzativo in azienda. Opera in tutto il Nord Italia, ed è un appassionato studioso di Leadership e Intelligenza Emotiva.
Svolge spesso interventi come Temporary Manager nel ruolo di Direttore Organizzazione e Formazione, presso piccole e medie imprese.
Sergio Amatulli
Seguimi

One thought on “LA TRASPARENZA NELLA LEADERSHIP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *